La storia

La Torre nel Borgo è la nostra piccola sfida alle bruttezze che a volte punteggiano il nostro territorio, è la volontà di recuperare piuttosto che di costruire ex-novo e la realizzazione di un’idea di sviluppo economico anche a partire dal nostro patrimonio storico-cultuale. Bisogna educarsi alla bellezza e La Torre nel Borgo rappresenta una piccola lezione: tutti possiamo essere con i nostri mezzi, artefici del cambiamento!

La Torre nel Borgo, è una piccola dimora storica di qualità recentemente restaurata con passione e nel rispetto della sua storia. Posta ai margini del centro storico, la Torre, nel corso dei secoli ha avuto diverse funzioni, fra le quali, quella di difesa dell’abitato. All’interno della Torre, nel corso dei lavori sono state recuperate alcune iscrizioni, una delle quali, in latino, recita “Possesso di Don Cosma Vergallo”, di cui alcuni documenti d’archivio ce ne parlano quale prelato del paese nella seconda metà del ‘600, da cui il nome della nostra Suite Vergallo.

Sul prospetto della Torre si apre un grande arco d’ingresso che conduce alla corte comune e da questa alle altre unità abitative della struttura, dal nome di Conca, Basilea, Vrani, antichi nomi attribuiti, nel corso dei secoli, al piccolo borgo autentico di Borgagne. All’ombra della corte, che conserva l’antico pozzo, le tipiche “pile” per la raccolta dell’acqua, le piante della macchia mediterranea e le panche in pietra, potrete concedervi rilassanti pause, nei caldi “meriggi” salentini.

La nostra famiglia vi accoglierà con l’autentica ospitalità salentina, fatta di gesti, attenzioni e profumi, più che di parole. Gino con il suo “pollice verde”, discreto ma sempre presente; Antonella e Valentina la passione per il territorio e l’ospitalità che si fanno professionalità; nonna Anna, il profumo della nostra terra, le sue crostate con marmellate di frutta nostrana e le soffici ciambelle, sono come coccole per un “buongiorno” lungo una vacanza.